Cerca
categorie Punti di interesse

Scavi di Sibari

Le prime esplorazioni archeologiche che portarono poi all’identificazione degli Scavi di Sibari, ebbero inizio nei primi anni del Novecento ad opera di due archeologi, Umberto Zanotti Bianco e Paola Zancati [...]

Leggi tutto >>

Laguna di Grado

La laguna di Grado si colloca nella zona dell’Alto Adriatico e si estende da Fossalon di Grado sino all’Isola di Anfora. Nel complesso la laguna occupa una superficie di circa [...]

Leggi tutto >>

Stadio San Nicola

Lo stadio di San Nicola è il più importante impianto sportivo della città di Bari, oltre ad essere uno degli stadi più grandi d’Italia con i sui 58.270 posti a [...]

Leggi tutto >>

Eremo delle Carceri

Regione: Umbria
Località: Assisi

Situato a circa 4 chilometri da Assisi, l’Eremo delle Carceri è il luogo dove San Francesco ed i suoi seguaci si ritirarono per vivere una vita di preghiera e di meditazione. Il complesso monumentale, che assunse il nome di Eremo delle Carceri proprio per indicare la volontà di San Francesco e dei suoi seguaci di “rinchiudersi” nel silenzio e nella meditazione, sorge a 791 metri di altezza, proprio sulle pendici del Monte Subasio nelle zone ove in epoca paleocristiana vennero costruite le prime grotte frequentate da eremiti.
Il primo nucleo di questa costruzione si deve, come detto, a San Francesco che cominciò a frequentare questi luoghi intorno al 1205; a quel tempo l’unico edificio presente era un piccolo oratorio risalente al 12esimo secolo, così il complesso che oggi è possibile ammirare è la sommatoria di edifici che sono stati aggiunti in epoche diverse.
Il primo importante ampliamento si ebbe intorno al 1400 grazie all’iniziativa di San Bernardino da Siena che diede il via alla costruzione della Chiesa di Santa Maria delle Carceri, la quale inglobava una primitiva cappella, preesistente all’arrivo di San Francesco in questi luoghi, e un piccolo convento il quale a sua volta comprendeva un coro con stalle in legno e un semplice refettorio ove ancora oggi sono conservati i tavoli originari.
Solitamente un tour all’interno dell’Eremo delle Carceri, ha inizio proprio in quest’area, dalla quale poi si passa alla parte più antica dell’intera costruzione, risalente addirittura al 12esimo secolo. Qui si accede in una zona più “rustica”, dove è possibile ammirare la bella Cappella della Madonna con una affresco della Vergine col Bambino, mentre discendendo lungo una stretta scalinata si giunge sino alla Grotta di San Francesco, dove il Santo si ritirò sino alla fine dei suoi giorni.
Passando attraverso un’altra porta si giunge ad un portico, mentre appena fuori la porta è possibile guardare attraverso il famoso “Buco del Diavolo” che da la vista su di un crepaccio nel quale si dice che San Francesco avesse gettato un demone che aveva tentato frate Rufino.
Magnifico il portico che si apre su un passaggio pedonale lungo la parte superiore del muro, mentre alla fine della passerella è possibile scorgere un albero sostenuto da grucce di ferro sulla destra che si dice essere l’albero degli Uccelli di San Francesco. Di qui si può proseguire verso sinistra e dirigersi verso l’uscita, oppure svoltare a destra per dirigersi verso le grotte dei seguaci di San Francesco, oppure continuare lungo un largo sentiero che porta sino ad un tranquillo bosco. Girando a destra è possibile ammirare alcune moderne statue in bronzo che ritraggono San Francesco e i suoi seguaci.
L’Eremo riceve pochi visitatori all’anno e ogni visita deve essere prenotata ed accettata dai frati che ancora oggi curano questi luoghi. L’Eremo delle Carceri fa oggi parte dell’ambito di tutela del Monte Subasio.

Apertura:
L’Eremo delle Carceri è visitabile da:
• Pasqua a Novembre dalle 6:30 alle 19:15
• Novembre a Pasqua dalle 6:30 al tramonto
Prezzi:
Tutte le viste in qualsiasi periodo dell’anno sono totalmente gratuite
Come arrivare:
• In auto: Giunti ad Assisi presso il parcheggio Matteotti, si prosegue oltrepassando la Porta Cappuccini per altri 4 chilometri
• In treno:
o FS Roma-Firenze (via Foligno) fermata Assisi
o FS Firenze-Roma (via Perugia) fermata Assisi
Dalla stazione FS bus fino a parcheggio Matteotti si prosegue in taxi o a piedi lungo i 4 chilometri di strada in salita che conducono fino all’Eremo. In questo tratto seguire le indicazioni per il Monte Subasio.

Nelle vicinanze (in un raggio di 1 Km)

Hotel vicino Eremo delle Carceri

Fatal error: Call to a member function fetch_object() on a non-object in /var/www/gh.ryhab.com/wp-content/themes/grandihotel/poicontent.php on line 120 Call Stack: 0.0001 646312 1. {main}() /var/www/gh.ryhab.com/index.php:0 0.0003 653048 2. require('/var/www/gh.ryhab.com/wp-blog-header.php') /var/www/gh.ryhab.com/index.php:17 6.4462 95485784 3. require_once('/var/www/gh.ryhab.com/wp-includes/template-loader.php') /var/www/gh.ryhab.com/wp-blog-header.php:16 6.4475 95501384 4. include('/var/www/gh.ryhab.com/wp-content/themes/grandihotel/index.php') /var/www/gh.ryhab.com/wp-includes/template-loader.php:61 6.8753 95997056 5. include('/var/www/gh.ryhab.com/wp-content/themes/grandihotel/poicontent.php') /var/www/gh.ryhab.com/wp-content/themes/grandihotel/index.php:26