Cerca
categorie
News ed eventi

Cosa fare d’estate a Cesenatico

Sono tantissime le cose da fare d’estate a Cesenatico, l’importante è partire carichi di entusiasmo, con la voglia di andare alla scoperta delle meraviglie del luogo attrezzati con un po’ [...]

Leggi tutto >>

Bed and Breakfast, soluzione perfetta per visitare i Castelli Romani

Il bed and breakfast è assolutamente la soluzione perfetta per visitare i Castelli Romani. Non c’è quasi tempo per altro se avete deciso di andare in esplorazione, si parte al [...]

Leggi tutto >>

Le Colline del Chianti

La Toscana è considerata una delle regioni più belle, non solo d’Italia, ma del mondo. Bellezza nella bellezza, in Toscana, troviamo una vasta area collinare, tra Firenze e Siena, denominata [...]

Leggi tutto >>

Ibiza: non solo mondanità

Data evento: 25 July 2012
Località evento: 

Ibiza è nota, soprattutto tra i giovani, per essere una fonte inesauribile di locali, discoteche e divertimento in ogni sua forma, anche trasgressiva!
Chi sceglie dunque le vacanze a Ibiza si focalizza particolarmente su questi aspetti e su quelli che riguardano la classica vacanza di mare, senza sapere che invece l’isola ha tanto da offrire anche dal punto di vista culturale. Pensateci un attimo, se fosse stata semplicemente l’isola della trasgressione sarebbe stata eletta come Patrimonio Mondiale dell’Umanità dall’Unesco? Certo che no! In realtà nascosta tra le numerose serate mondane, i locali e le spiagge c’è un’isola dal forte patrimonio culturale che nel corso dei secoli ha fuso le tradizioni e le usanze di tutte le popolazioni che sono passate da quelle parti.
Fenici, Cartaginesi, Vandali, Romani, Bizantini, Visigoti, musulmani e catalani… Tutti questi popoli hanno lasciato un pezzo di sé nella ridente Isla bianca ed è dunque un peccato lasciarsi sfuggire queste “testimonianze”.
La città d’Ibiza, ovvero il centro economico e culturale dell’isola, è la principale testimonianza di tutti popoli che hanno dominato questa località specialmente nella zona di Dalt Vila la quale ha ricevuto appunto il riconoscimento dall’UNESCO.
Nelle piccole e ripide stradine di questa zona potrete ammirare la conformazione di questo magnifico centro, unione appunto di tutte le suddette culture. Si consigliano scarpe comode soprattutto per coloro che decidono di arrivare nella parte più alta della città e godere di un panorama mozzafiato.
Un’altra zona da non perdere è Sant Josep di sa Talaia qui potrete sia ammirare punti d’interesse culturale come le chiese di Sant Francesc de s’Estany, di Sant Jordi di ses Salines, di Sant Agustí des Vedrà, di Sa Rivista e di Sant Josep di sa Talaia, sia dal punto di vista del mare infatti qui potrete godere di spiagge e calette per ogni gusto, persino per nudisti.
Se volete fare una fuga lontani dal caos non perdete Sant Joan de Labritja, qui ci sono le calette di Xarraca, Benirrás, den Serra, S’Illot e di Moltons che vi daranno un’esperienza intima ed entusiasmante. Inoltre in questa zona potrete ammirare un centro con diverse chiesette, stradine caratteristiche e darvi al trekking e alle escursioni.