Cerca
categorie
News ed eventi

Cosa fare d’estate a Cesenatico

Sono tantissime le cose da fare d’estate a Cesenatico, l’importante è partire carichi di entusiasmo, con la voglia di andare alla scoperta delle meraviglie del luogo attrezzati con un po’ [...]

Leggi tutto >>

Bed and Breakfast, soluzione perfetta per visitare i Castelli Romani

Il bed and breakfast è assolutamente la soluzione perfetta per visitare i Castelli Romani. Non c’è quasi tempo per altro se avete deciso di andare in esplorazione, si parte al [...]

Leggi tutto >>

Le Colline del Chianti

La Toscana è considerata una delle regioni più belle, non solo d’Italia, ma del mondo. Bellezza nella bellezza, in Toscana, troviamo una vasta area collinare, tra Firenze e Siena, denominata [...]

Leggi tutto >>

Sotto i cieli andini. L’avventura inizia dove finisce il turismo

Data evento: 01 January 1970
Località evento: 

Progettare un viaggio in Sud America richiede una buona conoscenza dei Paesi, che, offrendo un incredibile numero di luoghi di grande interesse storico e paesaggistico, rischia di lasciare l’imbarazzo della scelta ai turisti che devono concentrare la loro visita in pochi giorni.
Ecco allora un itinerario che cerca di proporvi un tour che, lontano dalla pretesa di essere esaustivo, vi possa accompagnare nelle più affascinanti mete sotto i cieli andini. Prenoteremo innanzitutto un volo per Buenos Aires e una volta atterrati all’aeroporto internazionale Ezeiza ci trasferiremo all’aeroporto metropolitano Aeroparque per un imbarco immediato sul volo diretto a Salta. La cittadina ci offrirà lo spazio per una piacevole serata ristoratrice dopo il lungo viaggio. Il giorno successivo ci mettiamo di buon ora in partenza per il sud. Alla volta di Cachi, risalendo la Cuesta del Obispo si raggiunge il Parco Nazionale Los Cardones attraverso bellissimi paesaggi desertici punteggiati di cactus. Arrivati a Cachi potremo visitare il Museo Archeologico e la chiesa coloniale, prima della sistemazione in hotel per il meritato risposo. Il terzo giorno partiremo alla volta di Cafayate, lungo la celebre Ruta 40. Visiteremo la città di chiara impronta coloniale rinomata per la produzione del vino e degusteremo i vini locali durante la visita alle cantine. Da lì il trasferimento a Salta attraversando nuovi e spettacolari paesaggi, come la Quebrada de las Conchas. A questo punto potremo partire alla volta del Cile avventurosamente a bordo di bus di linea diretto a San Predro. San Pedro oltre alle sue bellezze potrà essere una comoda base per raggiungere, partendo di buon ora, il campo geotermico del Tatio per osservare meglio l’attività degli innumerevoli geyser e furmarole, a 4300m. La durata del trasferimento sarà di circa 3 ore per poi fare ritorno a San Pedro con visita a el pueblo di Machuca. Sempre da San Pedro sarà facile organizzare la visita della Valle de la Luna, salendo per la Cordillera de la Sal per scoprire il mistero delle formazioni geologiche di Las Tres Marias e la Valle de la Muerte. Un’intera giornata sarà poi da dedicare al Salar de Atacama. Partendo in direzione di Toconao, dopo aver visitato la cittadina famosa per la lavorazione della lana andina, si prosegue per Salar de Atacama, una distesa di sale di circa 400 kmq, che ospita splendide lagune dove nidificano stormi di fenicotteri. Sosteremo anche a al Quebrada de Jerez, grandioso canyon andino. Ma l’avventura è solo all’inizio perché il giorno dopo ci sposteremo alla scoperta della Bolivia. Continuate a seguire il nostro itinerario…