Cerca
headregioni
News ed eventi

Artistinstrada-Festival Internazionale dei Cinque Continenti

Puntuale come ogni anno si rinnova l’appuntamento con Artistinstrada-festival Internazionale dei Cinque Continenti, che si svolgerà il 9 e 10 agosto a Venosa, in Provincia di Potenza. Un evento ormai divenuto [...]

Leggi tutto >>

La notte dei Cucibocca: il 5 gennaio a Montescaglioso (MT)

Torna il 5 gennaio 2011 a Montescaglioso, in provincia di Matera, l’atteso appuntamento con la “Notte dei Cucibocca”, un evento molto amato soprattutto dai bambini e che ha come compito [...]

Leggi tutto >>

Presepe d’amore nei Sassi: a Matera il 28 e 29 dicembre

Si svolgerà il 28 e il 29 dicembre presso la straordinaria location dei Sassi di Matera un grande evento; quello del presepe vivente più grande e suggestivo del mondo, organizzato [...]

Leggi tutto >>

Informazioni turistiche su Lagonegro

Comune di circa 5.800 abitanti in Provincia di Potenza e ai confini con la Provincia di Salerno e il territorio del Vallo di Diano, Lagonegro si trova in una posizione geografica alquanto particolare, essendo posta “a cavallo” tra il mare e la montagna. Le sue origini sono presumibilmente romane, sebbene non vi sia un totale accordo sulla teoria che Lagonegro derivi da un insediamento romano denominato Vicus Mendicoleius. Oggi Lagonegro si presenta come un suggestivo borgo medioevale, capace di offrire ai propri visitatori molti luoghi di grande interesse. Salendo da Piazza del Purgatorio si raggiunge in breve la Porta di Ferro, la quale venne costruita nel 1551 quando il paese decise di staccarsi dall’antico potere feudale. Attraversando questa porta si giunge al piccolo centro storico e alla sua parte più antica, il Castello, accanto al quale è possibile visitare anche la bella Chiesa di S. Nicola, del IX-X, riccamente adornata al suo interno da un meraviglioso apparato decorativo composto di numerose opere tra le quali si ricordano una Vergine con S. Giovanni e un Crocefisso di Altobello Persio, una tela con Madonna e sante di Azzolino e un magnifico altare maggiore risalente al ‘700. Secondo la tradizione proprio in questa chiesa sarebbe stata sepolta Lisa del Giocondo, la celebre Monna Lisa dipinta da Leonardo da Vinci e morta a Lagonegro nel 1506. Spostandosi verso la zona sud del centro abitato è possibile visitare il monastero di S. Maria degli Angeli, le cui origini si riallacciano al precedente monastero di S. Filippo, chiuso nel 1866 dal Governo liberale e successivamente acquistato dai Cappuccini. Presso le falde del Monte Sirino si trova la Cappella della Madonna della Neve dove, nel corso di una festa popolate molto importante, viene trasportata una statua della Madonna del Sirino e qui custodita sino alla fine dell’estate, quando poi la statua viene riportata nella Parrocchiale di Lagonegro.

Da vedere

Da non perdere è poi anche Piazza Grande, caratterizzata dalla presenza del “Piano”, ovvero uno spazio di ampie dimensioni e di forma irregolare, il quale accoglie al suo interno una magnifica fontana sette-ottocentesca, e numerosi edifici del ‘600 e del ‘700, tra i quali vale la pena ricordare la Parrocchiale della Trinità, restaurata intorno al 1930. Sempre su questa piazza si affacciano il settecentesco Palazzo Corrado, oggi sede del Municipio, la Chiesa della Madonna delle Grazie, la Chiesa di S. Anna e quella del Crocifisso. Particolarmente interessante è la Chiesa di Sant’Anna, un edificio del 1665, il quale riunisce lo stile barocco e quello rinascimentale, caratterizzandosi, inoltre, all’interno per splendide decorazioni con scene della Passione, oltre ad un bel Crocifisso in legno attribuito a Giacomo Colombo.
Oltre alle bellezze artistiche e storiche del centro si consiglia anche di vedere il Lago di Laudemio, situato nell’omonima riserva a breve distanza da Lagonegro. Si tratta di un piccolo lago di origine glaciale che segna il limite meridionale dell’area di espansione dei ghiacci nel corso del periodo Quaternario. Per quanto concerne gli eventi, nel 1976 Lagonegro è stata elevata a con cattedrale della diocesi di Tursi-Lagonegro, che comprende tutta la fascia di territorio che va dal Tirreno allo Jonio. La forte tradizione che lega la cultura lagonerese a quella cattolica, è testimoniata da molte celebrazioni importanti che si svolgono nel corso dell’anno come la Festa di San Giuseppe, la Festa di San Nicola, la Festa della Madonna del Carmine e la Festa dell’Assunta, oltre alla già ricordata Festa della Madonna delle Nevi del Sirino.

Foto di Lagonegro

fotogalleryfotogalleryfotogalleryfotogallery
Powered by

Località nella stessa regione

Strutture in rilievo