Cerca
News ed eventi

Insert-Coin 2011: dal 3 al 31 dicembre a Cosenza

Si terrà dal 3 al 31 dicembre presso la Sala Angela Mazzuca della Galleria Nazionale di Palazzo Arnone a Cosenza, l’edizione 2011 di Insert-Coin, mostra dedicata al retrogaming ovvero alle [...]

Leggi tutto >>

Peperoncino Jazz Festival a Cosenza

Si rinnova anche quest’anno l’appuntamento con il Peperoncino Jazz festival che si svolgerà a Cosenza dal 21 luglio al 29 agosto. La kermesse festeggia quest’anno la sua decima edizione e [...]

Leggi tutto >>

Sentieri del Suono dal 22 al 29 dicembre a Reggio Calabria

Torna quest’anno nelle terre dell’Aspromonte, Sentieri del Suono la bella manifestazione di musica itinerante che si propone come obiettivo quello di far riscoprire e di valorizzare i suoni e le [...]

Leggi tutto >>

Calabria

cartina

La Calabria rappresenta la punta più estrema dell’Italia, compresa tra il Mar Tirreno e il Mar Ionio ed allungata  fino alla Sicilia, dalla quale è divisa dallo stretto di Messina. La Calabria è divisa in cinque province: Catanzaro, Cosenza, Crotone, Reggio Calabria e Vibo Valentia, ed è caratterizzata da una morfologia molto singolare e di certo unica rispetto alle altre regioni italiane. Buona parte del suo territorio è, infatti, prevalentemente montuoso e contrassegnato dalla presenza di catene montuose imponenti come il massiccio del Pollino, la Sila, l’Aspromonte e le Serre che, insieme alle aree collinari, ricoprono ben il 49% del territorio calabrese. La massiccia presenza delle montagne si integra armoniosamente con i circa 780 km di costa, lungo i quali è possibile godere di una grande varietà di paesaggi e di scenari incantevoli ed affascinanti. Come dimenticare poi le aree collinari che trovano nella Piana di Gioia Tauro, di Sibari e di Lamezia Terme la loro migliore espressione.
La grande varietà del suo territorio ha consentito alla Calabria di sviluppare un turismo molto eterogeneo: da quello di mare, che trova in Tropea, Soverato, Scilla, Diamante, Praia a Mare e Cirò Marina alcune delle località più amate e frequentate con centinaia di hotel e strutture ricettive, a quello montano, sviluppatosi soprattutto nei parchi Nazionali della Sila e dell’Aspromonte.

Il turismo balneare

Gli amanti del mare non resteranno delusi dalle lunghissime spiagge, caratterizzate da sabbia finissima e dorata e dalla presenza di insenature e di scogli, nonché dal mare limpido e pulito e dai fondali insoliti e di rara bellezza. La zona costiera della Calabria è poi disseminata di città e paesi marittimi molto suggestivi poiché capaci di congiungere le bellezze naturali e la tradizione con un’ ottima offerta ricettiva, moderna ma sempre rispettosa del territorio. Tra le località balneari più celebri e frequentate non si può non citare Tropea che si è addirittura meritata l’appellativo di “perla del mediterraneo”  e le gettonate riviere di Cirò Marina, Roccella Ionica e Scilla

I parchi

Ma la Calabria ci sorprenderà sempre, visto che in pochi chilometri si passa dal mare alle aree montuose, dove sarà possibile immergersi in una natura incontaminata e selvaggia, caratterizzata dalla presenza di vastissimi boschi e da una flora alpina molto rigogliosa.  La Sila, ribattezzata “Grande bosco d’Italia”, vi offrirà degli spettacoli ineguagliabili, grazie a centri abitati di assoluta bellezza, come Camigliatello e San Giovanni in Fiore, mentre più a Sud sarà possibile ammirare le Serre calabre con Serra San Bruno e il lago dell’Angitola. Nella Provincia di Reggio Calabria si erge poi l’Aspromonte che con i suoi contrafforti, i suoi boschi lussureggianti e i suoi burroni profondissimi, si spinge quasi fino al litorale, assumendo un fascino e un’attrattiva particolare. E infine il Parco nazionale del Pollino condiviso con la regione Basilicata

Il turismo storico/culturale

Infine non si deve dimenticare che la Calabria è una delle regioni più ricche in assoluto dal punto di vista storico e culturale. La sua antica storia e le dominazioni che dalle epoche più remote si sono succedute in questo territorio hanno lasciato delle testimonianze importantissime, oggi raccolte in musei, siti archeologici, e rappresentate da monumenti imponenti, luoghi di culto di eccezionale bellezza, mostre ed itinerari grazie ai quali si può assaporare appieno il gusto del passato. Tra le città a maggior vocazione culturale si segnalano soprattutto Crotone, Palmi, Sibari e Monasterace, vere e proprie culle della tradizione, dove la maggior parte dei reperti sono conservati nei Parchi Archeologici.