Cerca
headregioni
News ed eventi

Vele di Pasqua: dal 7 al 9 aprile a Cesenatico

Torna anche quest’anno a Cesenatico dal 7 al 9 aprile l’atteso ed ormai storico appuntamento con Vele di Pasqua, evento che, come da tradizione, segna l’inizio della stagione turistica. Vele di [...]

Leggi tutto >>

Informazioni turistiche su Cesenatico

Posta tra Rimini e Ravenna, Cesenatico è oggi una delle località turistiche più conosciute della Riviera Adriatica, capace di attirare ogni anno circa 3.000.000 presenze più di 22mila posti letto, pur conservando inalterata la sua anima di porto canale che da sempre le attribuisce il nome di “Porto Cesenatico”. La città vanta una storia lunga ed antica, ancora oggi ben visibile in numerosi luoghi della città che portano i segni del suo passato da città di mare, importante per i traffici commerciali e marittimi. Secondo la tradizione, la storia di Cesenatico inizia nel 1302 anno nel quale venne costruita una fortezza in riva al mare, presumibilmente in località Tomba di San Tommaso, con lo scopo di sostenere l’attività mercantile che in quegli anni stava prendendo piede. Nell’arco di pochi anni Cesenatico diventò uno dei maggiori centri economici e politici della Costa Adriatica, attirandosi l’inimicizia dei centri vicini che ne fecero il bersaglio prediletto di attacchi e scorribande. Nel 1502 Cesare Borgia prese il controllo della Romagna e diede il via ad una profonda ristrutturazione urbana: la città di Cesenatico venne affidata all’architetto Leonardo Da Vinci che ne ridisegno il Porto poi scelto dal Gran Duca di Toscana, Pietro Leopoldo, quale punto di collegamento mercantile tra il Gran Ducato di Toscana e la Romagna Pontificia. Un altro evento importante nella storia di Cesenatico si verificò nel 1849, quando Giuseppe Garibaldi e la sua truppa lasciarono il porto di Cesenatico per portare soccorso a Venezia assediata. Fu questo un vento importante al quale ancora oggi si dedica una rievocazione storica per celebrarne l’anniversario.

Da vedere

In virtù di questo suo passato tanto c’è da vedere a Cesenatico iniziando appunto dal porto che sul suo tratto più antico ospita il Museo Galleggiante della Marina, unico in Italia, presso il quale sono conservate barche di antica fattura, e la chiesa parrocchiale dedicata a San Giacomo e a San Cristoforo, presso la quale sono custoditi due importanti dipinti di Francesco Andreini, della scuola Cagnacci. Da vedere, sempre in questa zona, è poi l’Antiquarium, un interessante museo ospitato presso la biblioteca comunale, dove è possibile ammirare numerosi reperti storici.
Tra le altre cose da non perdere vanno segnalati Piazza delle Conserve, dove sono visibili i resti delle vecchie ghiacciaie, Piazza Ciceruacchio, il Gran Hotel, simbolo della vocazione turistica della città, la Pineta di Zadina, che si estende per circa 5 km ed offre ampi spazi verdi e, infine, il celebre Spazio Pantani, il museo presso il quale vengono conservati tutti i cimeli appartenuti al grande ciclista. Infine una menzione merita la gastronomia che si riallaccia alla grande tradizione della cucina romagnola fatta di sapori semplici, di ingredienti poveri ma sostanziosi e fortemente legata alle antiche tradizioni e ai gusti “ruvidi”.

Foto di Cesenatico

Località nella stessa regione

Strutture in rilievo

Hotel Britannia
Hotel quattro stelle Cesenatico

Hotel Casadodici
Hotel cesenatico