Cerca
headregioni
News ed eventi

CrackPocalypse: dal 21 al 24 giugno a Roma

Si terrà dal 21 al 24 giugno a Roma, presso le gallerie del Forte Prenestino, l’ottava edizione di CrackPocalypse, evento tutto dedicato al mondo dei fumetti e dell’arte disegnata. Per ben [...]

Leggi tutto >>

Il Salone del Cioccolato: dal 22 al 25 marzo a Ostia

Si terrà dal 22 al 25 marzo la prima edizione del Salone del Cioccolato di Ostia, un evento interamente dedicato al mondo del cioccolato ed organizzato dal Museo del Cioccolato [...]

Leggi tutto >>

Yo!Urban Dance Fest: dal 18 al 20 marzo a Roma

Ritorna dal 18 al 20 marzo al Palacavicchi di Roma, l’appuntamento con Yo!Urban Dance Fest, il festival interamente dedicato al mondo dell’hip-hop e della nuova gestualità metropolitana. Dopo il grande [...]

Leggi tutto >>

Informazioni turistiche su Grottaferrata

Grottaferrata è una cittadina dei Castelli Romani. In passato la città ha rivestito una grande importanza soprattutto nel panorama religioso come un’isola greco-cattolica in terra pontificia. Ciò è avvenuto grazie alla presenza di S. Nilo che nel 1044 insieme a S. Bartolomeo di Rossano Calabro ed altri confratelli fondarono un’abbazia che divenne la sede di una congregazione religiosa basiliana alla quale facevano capo appunto altre fondazioni di rito greco-cattolico. Grottaferrata ha una storia molto antica che l’ha portata a divenire Comune autonomo solo nel 1848, pur continuando ad avere nell’Abbazia di San Nilo il suo reale punto di riferimento, tanto che presso di essa venne anche ospitata la sede del Comune appena costituitosi. Dopo il 1870 la vendita dei terreni abbaziali, confiscati dallo Stato italiano, diede origine ad una frammentazione del territorio che in breve divenne uno dei luoghi di villeggiatura preferiti dalla ricca borghesia romana che qui edificò numerosi villini e case vacanze.

Da vedere

L’attrattiva maggiore di Grottaferrata, oltre al suo bel centro storico, è senza dubbio il complesso abbaziale di S. Nilo che ricopre una grande importanza non solo dal punto di vista artistico ma anche storico. Come visto l’Abbazia è stata fondata nel 1004 ma la struttura attuale è della fine del’400, quando venne fortificata con la costruzione di mura, di un fossato e di una serie di torrioni per volere di Giuliano della Rovere. All’interno della cinta muraria vennero edificati poi anche il Palazzo Abbaziale e la Chiesa; all’interno del primo è ospitato oggi un museo che raccoglie i codici miniati, le stampe e una serie di dipinti che vanno dal XV al XVIII secolo oltre ad una ricca collezione di arte bizantina e una raccolta di reperti preistorici, etruschi, greci, romani e cristiani. Nel grande Salone del palazzo sono conservati anche gli affreschi di Scene della Vita di Mosè, opera del Cavallini e alto esempio dell’arte del XIII-XIV secolo. La Chiesa di Santa Maria, costruita nel 1024 e rimaneggiata nel 1754, si apre nel nartece presso il quale si trova anche una bella fonte battesimale e un bellissimo mosaico bizantino con storie della Pentecoste. Da ricordare è poi anche la bella Cappella di S. Nilo, si può osservare una delle opere più importanti del Domenichino, le Storie di S. Nilo, un ciclo di affreschi di grande qualità e valore artistico. Pur restando l’Abbazia il monumento cittadino più importante non si può non segnalare la presenza di altri luoghi assolutamente da vedere come le antiche catacombe “Ad Decimum”, il Castello Savelli del X secolo, le Ville Tuscolane, di grande valore artistico anche grazie alla presenza di sontuosi e pregiati affreschi, e tra le quali vale la pena segnalare la Villa Grazioli e la Villa Arrigoni Muti.
Testimone della presenza di un’attività proto industriale è poi il suggestivo complesso dell’antica cartiera che insieme alla ferriera sfruttava l’energia dell’acqua del Tevere. Oltre ai confini del centro storico si trovano poi ancora ampie zone di verde, caratterizzate dalle colture tipiche del vino e dell’olio. Tra le aree più belle sono da segnalare il Bosco di Selva Rustica presso Villa Grazioli, il “Vallone” ai piedi dell’Abbazia e il Bosco della Molara. Tra gli eventi l’appuntamento cittadino più importante e la fiera Nazionale che si svolge in concomitanza con la rievocazione storica dell’antica fiera “Na vota c’era”.

Foto di Grottaferrata

Località nella stessa regione

Strutture in rilievo