Cerca
headregioni
News ed eventi

Video Film Festival: dal 24 al 28 aprile a Imperia

Torna anche quest’anno dal 24 al 28 aprile ad Imperia l’appuntamento con Video Film festival, rassegna cinematografica che festeggia la sua settima edizione. Un’edizione ricchissima questa del 2012, almeno stando alle [...]

Leggi tutto >>

FloArte 2012 dal 20 al 25 aprile ad Arenzano

Torna dal 20 al 25 aprile ad Arenzano la 13esima edizione di FlorArte rassegna dedicata al mondo dei fiori e delle opere d’arte che anche quest’anno si terrà nella storica [...]

Leggi tutto >>

Cartoons on the Bay: dal 22 al 25 marzo a Rapallo

Torna puntuale dal 22 al 25 marzo a Rapallo l’appuntamento con Cartoons on the Bay, il festival Internazionale dell’Animazione Televisiva e Cross-mondiale della Rai, realizzato in collaborazione con Rai Fiction, [...]

Leggi tutto >>

Informazioni turistiche su Diano Marina

Diano Marina è oggi una città moderna, frutto della ricostruzione in seguito al terremoto del 1887 che causò la completa distruzione dell’antico centro storico. I primi insediamenti in quest’area risalgono all’Età del Ferro, come è ampliamente testimoniato da numerosi reperti ritrovati in zona. Inizialmente abitata dai Liguri, successivamente il territorio subì le invasioni dei Celti, per poi essere dominata dai Romani che qui diedero vita all’insediamento del Locus Bornami, un’area di culto dedicata al culto del dio dell’acqua e delle sorgenti di Borman. Essendo una città di mare divenne in breve un porto importante e la sua importanza crebbe al punto di essere coinvolta nella guerra contro Genova nei secoli successivi. Verso la fine del XII secolo Diano Marina era dominata dai Marchesi di Clavesana, mentre nel ‘500 la cittadina venne coinvolta nelle dispute tra Genova e Savoia, in forti conflitti di successione e nelle campagne napoleoniche. Nel 1787 Diano Marina divenne capoluogo del Cantone delle Mele con giurisdizione sino ad Alessio, mentre nel 1815 entrò a far parte del Regno di Sardegna per poi ridiventare, nel 1860, Capoluogo di Mandamento, sino al terremoto del 1887 che la distrusse quasi totalmente. Numerose sono le testimonianze di questa storia ricca e travagliata. Resti dell’Età del Bronzo e del periodo della tarda romanità sono stati rinvenuti fra l’Ospedale e il Palazzo Comunale, mentre quelli relativi all’Età del Ferro e al Medioevo sono stati ritrovati soprattutto nella zona della Chiesa di S. Nazario e a monte della Chiesa di S. Siro.

Da vedere

Oltre a numerosi reperti, relativi a periodi ed età diverse, Diano Marina conserva anche tanti edifici tanto civili quanto religiosi di grande interesse artistico. Tra i primi bisogna senza dubbio ricordare il Palazzo del Parco, costruito verso la metà del XIX secolo ed oggi sede della Biblioteca Civica e del Museo Civico Archeologico, e la Villa Scarsella, che anticamente è stata la sede dei frati Domenicani, per poi essere adibito, a partire dall’invasione napoleonica del 1798, a diversi usi. Negli anni ’20, dopo essere stata sede della Colonia Marina di Alessandria, venne acquistato dalla famiglia Roggieri per poi essere trasformato in edificio scolastico. Tra gli edifici religiosi da vedere sono invece la Chiesa di Sant’Anna, costruita nel XVII secolo dalla famiglia Casalmiglia come cappella gentilizia, la Chiesa dei Santi Nazario e Celsio, oggi sconsacrata e situata nella zona archeologica di Prato Fiorito, e l’Oratorio della Santissima Annunziata, una costruzione risalente al Medioevo sulla quale sono stati effettuati numerosi restauri.
Per quanto riguarda gli eventi, due sono i più importanti: l’Infiorata del Corpus Domini, che vede squadre di decoratori cimentarsi di notte nella creazione di composizioni colorate dalle forme geometriche, e il Carnevale Dianese una tradizione che ha avuto inizio nel 1966 e che vede sfilare per le strade migliaia di persone in costume.

Foto di Diano Marina

fotogalleryfotogalleryfotogalleryfotogallery
Powered by

Località nella stessa regione

Strutture in rilievo