Cerca
headregioni
News ed eventi

Alba Music Festival: dal 24 maggio al 3 giugno ad Alba

Torna dal 24 maggio al 3 maggio si terrà ad Alba la nona edizione di Alba Music festival, evento musicale di grande spessore ed incentrato sull’interscambio musicale e culturale tra [...]

Leggi tutto >>

Torino Jazz Festival: dal 27 aprile al 1° maggio a Torino

Debutterà dal 27 aprile al 1° maggio a Torino la prima edizione del Torino Jazz festival, rassegna musicale dedicata al vasto e ricco comparto della musica jazz. L’evento prenderà il via [...]

Leggi tutto >>

International Torino Tango: dal 5 al 9 aprile a Torino

Si terrà dal 5 al 9 aprile a Torino la 12esima edizione dell’International Torino Tango, il festival che celebra una delle danze più amate e diffuse al mondo. Come ogni [...]

Leggi tutto >>

Informazioni turistiche su Avigliana

Comune di circa 13mila abitanti in Provincia di Torino, Avigliana sorge in un anfiteatro morenico compreso tra il Monte Pirchiariano e la Collina di Rivoli, proprio nella parte finale della Valle di Susa, degradando verso quel territorio noto come anfiteatro morenico Rivoli-Avigliana. Il Comune di Avigliana, che è parte della Comunità Montana Valle Susa e Val Sangone, è uno dei più grandi della provincia torinese e può vantare origini molto antiche che affondano le radici addirittura nella preistoria. Le prime testimonianze di insediamenti in quest’area risalgono infatti all’età del ferro e del bronzo, sebbene lo sviluppo di un primo nucleo urbano si sia avuto solo con l’insediamento celtico del 595 a.C. Venne poi fondata la città di Belloveso, chiamata anche Abello per le sue bellezze naturali e paesaggistiche, mentre secoli dopo la città assunse il toponimo di “Ad fines Corti”, così detta dai Latini in quanto posta al confine del regno di Corzio.
Per secoli Avigliana è stata teatro di scontri e di battaglia accese che l’hanno portata a sperimentare il dominio di diversi popoli e casati. Fu nell’800 che Avigliana conobbe uno sviluppo considerevole, vivendo un periodo di notorietà in quanto divenne uno degli “snodi” fondamentali della neonata “Società Anonima per la fabbricazione della Dinamite”, fondata da Alfredo Nobel e da un gruppo di banchieri. Avigliana si trasformò in questo periodo in uno dei più importanti centri per il commercio militare di tutt’Europa, riuscendo a mantenere un ruolo di primo piano anche dopo la devastazione causata dalla due guerre mondiali.

Da vedere

Nonostante ciò Avigliana rimane prevalentemente una città d’arte, ed infatti i luoghi da visitare sono davvero molti.
Da vedere è innanzitutto il borgo antico e il Castello che ha origini alto-medioevali, essendo stato costruito tra il 1058 e il 1061, come residenza per il marchese Arduino V, sebbene non mancò di ricoprire un ruolo difensivo. Nel centro storico si consiglia una visita ai tre borghi altomedioevali della città, alla cinta muraria e alle torri difensive, senza tralasciare il Borgo Nuovo, edificato per volere di Adelaide, moglie di Oddone di Savoia, con lo scopo di ospitare i nobili europei in visita al casato. A tal fine vennero progettati palazzi di grande bellezza, come il settecentesco Palazzo del Municipio, ma anche strade ed ornamenti di rara fattura. Da non perdere è il sito archeologico del Malano, la Torre dell’Orologio, la Chiesa di San Giovanni, del XIII secolo, la chiesa romanico-gotica di San Pietro e la Chiesa di Santa Maria, situata nel Borgo Vecchio.
Per quanto riguarda gli eventi cittadini i più famosi sono il Palio storico della Corte del Conte Rosso, “Avigliana mangia Bio”, una mostra mercato che si tiene nei mesi autunnali, “Dolce&Charme” e la sagra Val di Miele, mentre tra i piatti tipici del luogo vanno ricordati i baci, la torta e il gelato del Conte Rosso, i Sassolini del Lago e i Sorrisi di Avigliana.

Foto di Avigliana

Località nella stessa regione

Strutture in rilievo