Cerca
headregioni
News ed eventi

Alba Music Festival: dal 24 maggio al 3 giugno ad Alba

Torna dal 24 maggio al 3 maggio si terrà ad Alba la nona edizione di Alba Music festival, evento musicale di grande spessore ed incentrato sull’interscambio musicale e culturale tra [...]

Leggi tutto >>

Torino Jazz Festival: dal 27 aprile al 1° maggio a Torino

Debutterà dal 27 aprile al 1° maggio a Torino la prima edizione del Torino Jazz festival, rassegna musicale dedicata al vasto e ricco comparto della musica jazz. L’evento prenderà il via [...]

Leggi tutto >>

International Torino Tango: dal 5 al 9 aprile a Torino

Si terrà dal 5 al 9 aprile a Torino la 12esima edizione dell’International Torino Tango, il festival che celebra una delle danze più amate e diffuse al mondo. Come ogni [...]

Leggi tutto >>

Informazioni turistiche su Bardonecchia

Punta più estrema sul versante Ovest del territorio nazionale, il comune di Bardonecchia è conosciuto soprattutto come località sciistica e meta ideale per le vacanze invernali. Si tratta, infatti, di una delle prime stazioni dove è stato possibile praticare lo sci alpino e dove nel 1904 vennero ospitate le prime competizioni.
Situato nella Val di Susa, Bardonecchia fa oggi parte della Comunità Montana Valle Susa e Val Sangone, mentre dal punto di vista territoriale si pone proprio al centro di una conca ove convergono i quattro valloni che alimentano la Dora di Bardonecchia.
Il suo passato ha radici piuttosto antiche ed è stato caratterizzato dal passaggio di diversi popoli e dominatori che hanno lasciato un segno sul territorio ancora oggi ben visibile. Tra i momenti di maggior sviluppo della città va ricordato, in epoca recente, l’apertura del traforo ferroviario del Frejus nel 1870 e l’ampliamento della rete ferroviaria italiana che ridusse le distanze con i tre poli industriali del Nord Italia: Torino, Milano e Genova. Fu proprio grazie a questi sviluppi che Bardonecchia cominciò, infatti, ad abbandonare la sua antica connotazione agricola per trasformarsi in una meta turistica transfrontaliera di carattere prettamente invernale.
Grazie alla conformazione del suo territorio, infatti, Bardonecchia divenne tra il 1880 e il 1919 meta di un turismo d’elitè , mentre fu con l’arrivo del boom economico negli anni Sessanta che la cittadina divenne la meta privilegiata dagli amanti degli sport alpini. Cominciò quindi anche un notevole sviluppo delle strutture turistiche che ha portato alla creazione di più di 100 chilometri di piste, di uno snowpark, un boardercross, ben 17 chilometri di piste da fondo, un bikepark e un adventure park con più di 400 chilometri di percorsi.

Da vedere

Oltre allo sport e alla natura, Bardinecchia vanta anche numerosi esempi artistici ed architettonici tra i quali bisogna segnalare la bella Chiesa di Sant’Ippolito, di costruzione piuttosto antica, e presso la quale è possibile ammirare un coro in legno del XV secolo, il Forte Bramafam, un massiccio castello ottocentesco, la Cappella di Horress, risalente al 1500 e la Chiesetta di Sant’Andrea costruita intorno al 1477. Tra le costruzioni più recenti vanno segnalate il Museo Civico, con reperti antichi e cimeli del 1800, e il Palazzo delle Feste progettato dall’architetto Carlo Angelo Ceresa. Essendo una terra di confine anche la gastronomia ha risentito molto delle contaminazioni, riuscendo però ad amalgamare al meglio sapori ed odori diversi e provenienti da zone come la Francia e l’Alta Savoia ma anche dalle più antiche tradizioni piemontesi. Tra i piatti tipici vanno ricordati le “abiette”, la “grissa”, la celebre “soupe grasse”, la “serignà” e il “fricandò”, mentre tra i vini molto noti sono il Becouet, l’Avanà e il Valsusa doc, oltre al Dolcetto e al Barbera.

Foto di Bardonecchia

Località nella stessa regione

Strutture in rilievo

Chalet della Guida
Residence bardonecchia

Residence Les Lacs
Residence bardonecchia