Cerca
headregioni
News ed eventi

Le Colline del Chianti

La Toscana è considerata una delle regioni più belle, non solo d’Italia, ma del mondo. Bellezza nella bellezza, in Toscana, troviamo una vasta area collinare, tra Firenze e Siena, denominata [...]

Leggi tutto >>

Ibiza tra spiagge e divertimento notturno, qualche consiglio per vivere l’isola a trecentosessanta gradi

Ibiza è una delle isole più famose del mondo, un luogo incantevole in cui le spiagge si susseguono l’una dietro l’altra offrendo delle giornate di assoluto relax e panorami mozzafiato, [...]

Leggi tutto >>

Estate 2013, alla scoperta delle spiagge più belle d’Italia

Molte persone credono che sia necessario andare all’estero per riuscire a vivere una vacanza di mare davvero eccezionale. Niente di più sbagliato, ci sono dei luoghi di mare in Italia [...]

Leggi tutto >>

Informazioni turistiche su Torre dell’Orso

Torre dell’Orso è una località balneare di Melendugno, in provincia di Lecce ed è una delle ultime spiagge dell’Adriatico, situata a pochi chilometri dalla città di Otranto e nota soprattutto per le sue magnifiche spiagge e per il suo mare, premiato anche con la Bandiera Blu d’Europa.
Le origini di Torre dell’Orso sono piuttosto antiche e recentemente si è attestato che in passato questa località costituiva il porto dell’antica città-santuario di Roca, svolgendo una funzione di primo piano per gli scambi commerciali e i collegamenti con l’altra sponda dell’Adriatico. Sull’origine del toponimo ci sono diverse interpretazioni. Secondo alcuni il nome deriva dalla presenza sulla costa di una torre del XVI secolo utilizzata in passato per avvistare l’arrivo di navi nemiche, secondo altre “Orso” si riferirebbe invece alla foca monaca, mentre interpretazioni più verosimili hanno ricondotto il nome della località a quello di Urdso, cognome del probabile proprietario dell’agro.

Da vedere

Ricca di bellezza naturali, Torre dell’Orso è famosa per il celebre scoglio delle “Due Sorelle”, due scogli vicine le cui forme riproducono fattezze umane e che, secondo la leggenda, altro non sono che due sorelle le quali, catturate dalla bellezza del mare, si tuffarono in acqua e si trasformarono appunto in scogli. Ma al di là della sua parte balneare, la cittadina offre ai propri visitatori anche numerosi luoghi di rilievo artistico di certo da non perdere.
Da vedere è innanzitutto il borgo antico che, nonostante l’espansione edilizia, si è conservato perfettamente intatto con le sue belle strade lastricate di pietra viva e tutte convergenti verso la Cattedrale dalla quale poi si dipanano una serie di stradine e viuzze. La Chiesa bizantina di San Pietro è, infatti, il cuore della città vecchia ed uno dei pochi monumenti del genere ad essersi conservato in Italia. Merita una visita anche il porto che sin dall’epoca magno-greca e romana ha sempre avuto una grande importanza per gli scambi con l’Oriente. Il porto segna, inoltre, la divisione tra due tipi di costa: quella bianca, rocciosa e caratterizzata dalla presenza di cespugli sempre verdi e dal piccolo Golfo delle Orte e quella alta e rocciosa dominata da promontori e calette. A poca distanza dalla costa è possibile giungere alle celebri grotte “Zinzulusa” e “Romanelli” di grande attrazione turistica ma anche di enorme valenza scientifica per la ricchezza del materiale di origine preistorica qui rinvenuto. Infine merita una visita anche la vecchia Torre di Guardia, una costruzione in rovina risalente al XVI secolo che aveva il compito di sorvegliare la costa dai possibili attacchi dei nemici. Godendo di una posizione privilegiata, Torre dell’Orso è anche un ottimo punto di partenza per visitare altre località del Salento, come le città di Lecce e Otranto, ma anche piccoli borghi dell’entroterra come quello di Martano e Calimera, davvero caratteristici per il loro forte legame con le antiche tradizioni salentine.
Per quanto concerne la cucina, quella locale di riallaccia alla grande varietà della cucina salentina, fatta di piatti semplici e preparati con ingredienti del territorio. Tra le pietanze tipiche del luogo da segnalare senza dubbio i piatti a base di pesce, le pucce, le frise e i pizzi, accompagnati da uno dei vini tipici della regione come la Malavisia nera, il Primitivo o il Negroamaro.

Foto di Torre dell’Orso

fotogalleryfotogalleryfotogalleryfotogallery
Powered by

Località nella stessa regione

Strutture in rilievo

Resort Puntacassano
Residence San Foca