Cerca
headregioni
News ed eventi

Le Colline del Chianti

La Toscana è considerata una delle regioni più belle, non solo d’Italia, ma del mondo. Bellezza nella bellezza, in Toscana, troviamo una vasta area collinare, tra Firenze e Siena, denominata [...]

Leggi tutto >>

Ibiza tra spiagge e divertimento notturno, qualche consiglio per vivere l’isola a trecentosessanta gradi

Ibiza è una delle isole più famose del mondo, un luogo incantevole in cui le spiagge si susseguono l’una dietro l’altra offrendo delle giornate di assoluto relax e panorami mozzafiato, [...]

Leggi tutto >>

Estate 2013, alla scoperta delle spiagge più belle d’Italia

Molte persone credono che sia necessario andare all’estero per riuscire a vivere una vacanza di mare davvero eccezionale. Niente di più sbagliato, ci sono dei luoghi di mare in Italia [...]

Leggi tutto >>

Informazioni turistiche su Quartu Sant’Elena

Tra i maggiori comuni della Sardegna, tanto per estensione quanto per numero di abitanti, Quartu Sant’Elena si caratterizza per un territorio fatto di lunghi litorali e di aree montagnose ricoperte dalla tipica macchia mediterranea. Il nome della città deriva dall’espressione latina “Quarto ad urbe lapide”, usata per indicare la funzione di collegamento che questa cittadina svolgeva tra Cagliari e Palau. In tempi piuttosto remoti erano numerosi i paesi che in quest’area portavano il nome di Quartu, così nel 1327 si decise di riunirli in un unico abitato che è stato poi all’origine dell’odierno Quartu, al quale nel 1826 venne aggiunto “Sant’Elena”, in onore della santa patrona della città.
I primi insediamenti umani sono piuttosto antichi e alcune delle prime testimonianze risalgono addirittura al periodo nuragico, al quale appartengono chiaramente alcune delle costruzioni più tipiche del luogo, i nuraghi, tra i quali vale la pena segnalare il Nuraghe Diana. Importanti anche le costruzioni fenicie, in particolar modo quelle situate nella zona di Is Mortorius.

Da vedere

Tante le cose da vedere in questa bellissima località sarda, partendo dalle chiese e dagli edifici religiosi. Da visitare c’è innanzitutto la Basilica di Sant’Elena Imperatrice, dedicata alla Santa Patrona della città, e considerata il più importante edificio religioso cittadino. Da non perdere è anche la bella Chiesa del Sacro Cuore, edificata nel XX secolo e quindi dallo stile prettamente moderno, la Chiesa di Sant’Antonio da Padova, la Chiesa di Santo Stefano Protomartire e la Chiesa di San Luca. Da visitare è anche il Museo etnografico “Il ciclo della vita”, allestito presso una casa tradizionale del luogo, dove sono conservati circa 8.000 oggetti della tradizione grazie ai quali è quindi possibile conoscere da vicino gli usi e i costumi del luogo.
Ma il vero gioiello di Quartu Sant’Elena è senza dubbio la sua natura, fatta di spiagge di sabbia finissima, di un mare cristallino, di ben 26 chilometri di costa. Tra le spiagge più importanti da segnalare c’è quella di Poetto che si estende sino al territorio di Cagliari, quella di Mergine Rosso e quella di Capitana, una spiaggia molto piccola e situata nei pressi del porto turistico.
Tra le località più frequentate c’è Is Mortorius e Geremeas, una frazione di Quaru Sant’Elena dove si trovano spiagge di grande bellezza, mentre chi fosse alla ricerca di un contatto più diretto con la natura può visitare il Parco dei Sette Fratelli, ricco di cascate e sorgenti.
Da non perdere anche l’ottima cucina sarda fatta di primi piatti a base di pesce, formaggi prelibati e vini pregiati come la Malvasia e il Villa di Quartu, mentre tra gli eventi si segnala la Sciampitta, una rassegna musicale folk che si tiene a Quartu Sant’Elena da più di vent’anni.

Foto di Quartu Sant’Elena

fotogalleryfotogalleryfotogalleryfotogallery
Powered by

Località nella stessa regione

Strutture in rilievo

Bed and Breakfast GOLFO DEGLI ANGELI
Bed and Breakfast Poetto

B&B I Gerani
Bed and Breakfast Flumini di Quartu

B&B Villamusa
Bed and Breakfast Margine Rosso

Hotel Best Western Residence Italia
Hotel tre stelle Quartu Sant'Elena