Cerca
headregioni
News ed eventi

Il Palio dei Normanni a Piazza Armerina

Una delle feste e delle tradizioni siciliane che avviene ogni anno a Piazza Armerina, in provincia di Enna, è il Palio dei Normanni: una rappresentazione o meglio una rivisitazione in [...]

Leggi tutto >>

Fashion Art Sposi: dal 13 al 15 gennaio a Taormina

Torna a Taormina dal 13 al 15 gennaio l’appuntamento con Fashion Art Sposi, l’evento dedicato a tutte quelle coppie che hanno in progetto di sposarsi. La manifestazione giunge quest’anno alla [...]

Leggi tutto >>

ExpòGep: Salone Mediterraneo della Gelateria, dal 21 al 24 ottobre a Catania

Si terrà dal 21 al 24 ottobre a Catania ExpòGep, fiera dedicata a gelateria, pasticceria e panificazione nel territorio mediterraneo. Una grande ed unica occasione, quindi, per scoprire le novità [...]

Leggi tutto >>

Informazioni turistiche su Alicudi

Alicudi è l’isola più occidentale e meno “commerciale” dell’arcipelago delle Eolie, mentre dal punto di vista amministrativo rientra nel Comune di Lipari. Il nome antico di Alicudi era “Ericusa”, dal nome greco usato per indicare la vasta presenza sull’isola di una pinta, l’erica appunto, ancora oggi presente nelle zone della bocca del vulcano, oggi spento. La base del vulcano si sviluppa a partire da 1500 metri sotto il livello del mare per poi raggiungere l’altezza dei 675 metri del Monte Filo dell’Arpa. Nonostante la sua impervietà, l’isola di Alicudi è sempre stata un punto di riferimento per i navigatori, soprattutto per quelli antichi. Per questo l’isola è stata abitata sin dall’età ellenistica e romana, subendo, come tutte le altre isole dell’area, le incursioni piratesche e le razzie che si fecero talmente frequenti ed efferate a portare gli abitanti di Alicudi ad abbandonare l’isola che, per tutto il Medioevo, rimase disabitata. Un ripopolamento si ebbe solo dopo il 1600 ma fu abbastanza scarso; non a caso oggi la popolazione di Alicudi non raggiunge le 150 persone, mentre agli inizi del secolo, ovvero prima della forte ondate emigratoria versoi gli Stati Uniti, si arrivava a 1200.
La caratteristica principale di Alicudi è senza dubbio la sua straordinaria ricchezza di bellezze naturali. L’unica spiaggia raggiungibile a piedi è quella di Alicudi Porto, mentre alle altre si può arrivare solo via mare. Fare un giro in barca significa, comunque, godere di uno spettacolo eccezionale, fatto di alte e frastagliate balze che contraddistinguono la costa occidentale e settentrionale dell’isola e che si innalzano fino a 500-550 metri. Dall’approdo di Palomba è possibile costeggiare tutta la spiaggia di Alicudi Porto, giungendo sino allo Scoglio Galera o ad un vallone profondo conosciuto come Sciara dell’Arpa, che scende in mare direttamente dalla cima della montagna. Per quanto riguarda le bellezze artistiche, particolarmente interessante è la classica architettura isolana, caratterizzata da case bianche e basse e dalle famose scalinate che dal centro del paese portano direttamente al mare. Infine da vedere è il Timpone delle Femmine, un fortino naturale usato nell’antichità per rinchiudervi le donne durante le invasioni dei corsari.

Foto di Alicudi

Località nella stessa regione

Strutture in rilievo