Cerca
headregioni
News ed eventi

Ecco dove trovare le offerte speciali capodanno 2013 in Italia

Come per qualunque cosa voi necessitiate di cercare, anche per quanto riguarda le offerte speciali per il capodanno 2013 in Italia, la rete si rivela essere il miglior amico e [...]

Leggi tutto >>

Flower Film Festival: dall’11 al 15 luglio a Castell’Azzara

Si svolgerà dall’11 al 15 luglio a Castell’Azzara, la sesta edizione del Flower Film festival, evento internazionale di cinema dedicato alle espressioni e alle manifestazioni della natura e dell’arte, ideato [...]

Leggi tutto >>

Poveri ma Buoni: il 5 luglio a Firenze

Si terrà il 5 luglio a Firenze, Poveri ma Buoni, evento organizzato nell’ambito del progetto regionale Vetrina Toscana 2012 dai CAT Provinciali di Confesercenti e Confcommercio in collaborazione con Unioncamere [...]

Leggi tutto >>

Informazioni turistiche su Greve in Chianti

Considerata come la Porta del Chianti, Greve in Chianti è divenuto comune delle Provincia di Firenze solo nel 1972. Il suo territorio si colloca sulla nota Via Chiantigiana, proprio a metà strada tra Firenze e Siena, e deve il suo attuale nome alla successiva annessione della sottozona classica del Chianti che ha così ribattezzato il comune.
In origine Greve era un piccolo centro dipendente dal Castello di Montefioralle, sebbene il nucleo più antico dal quale poi nacque Greve si situava sull’attuale collina di San Francesco, dove adesso sorge il Museo d’arte Sacra. Fu in virtù della sua ottima posizione, proprio ai margini di importanti vie di comunicazione come la Via Volterrana e la Via Franchigena, che Greve divenne ben presto un centro importante, divenendo uno snodo principale dal punto di vista commerciale. Il borgo cominciò a svilupparsi determinando in breve la nascita del “mercatale di Greve”, ovvero l’attuale Piazza Mercato, intorno alla quale si svilupparono quartieri, borghi e castelli feudali. A contribuire allo sviluppo della cittadina fu anche la presenza delle colline del Chianti fiorentino, un territorio molto ricco grazie alla produzione vinicola che già a quei tempi rappresentava uno dei settori commerciali più importanti dell’intera zona.

Da vedere

Per visitare Greve in Chianti, possiamo iniziare proprio dalla sua piazza centrale, oggi intitolata a Giacomo Matteotti, e a partire dalla quale si snodano una serie di luoghi dal grande interesse artistico. Tra gli edifici sacri che è possibile visitare si ricorda l’Abbazia di Monte Scalari, costruita tra il 1038 e il 1040, come luogo di ristoro per i viandanti, la Pieve di San Leolino a Panzano, di impianto romanico, la Chiesa di San Cristoforo a Strada, la Chiesa di Santa Croce a Greve, l’Oratorio di S. Eufrosino, la Pieve di San Pietro e la Pieve di San Crosci.
Accanto agli edifici sacri numerosi sono anche i castelli, tra i quali si consiglia di vedere il Castellaccio di Lucolena, il Castello di Cintoia, il Castello di Mugnana, il Castello di Sezzate, il Castelli di Uzzano, il Castello di Verrazzano, il Castelli di Vicchiomaggio e quello di Vignamaggio.
Tra gli edifici civili vale la pena di vedere il Palazzo Comunale, il Palazzo del Fiorino e la Villa Pescille, mentre gli amanti della natura non possono perdersi un tour tra le magnifiche colline del Chianti , seguendo specifici itinerari oppure semplicemente lanciandosi alla scoperta di una delle zone vinicole più importanti d’Italia. Proprio al vino, fiore all’occhiello di quest’area, è dedicato l’interessante Museo del Vino, che offre la degustazione di quasi 200 qualità diverse di vini, oltre ad esporre molti antichi attrezzi usati per la produzione del vino.

Foto di Greve in Chianti

Località nella stessa regione

Strutture in rilievo

B&B Villa il melograno
Bed and Breakfast Strada in Chianti frazione di Greve in Chianti

Podere Campriano
Agriturismo Greve in Chianti