Cerca
headregioni
News ed eventi

Festa del cioccolato a Scandicci

Il 21 e 22 febbraio si terrà a Scandicci la prima edizione della Festa del Cioccolato, una manifestazione fortemente voluta dagli enti territoriali per promuovere il gusto e le tradizioni [...]

Leggi tutto >>

Informazioni turistiche su Scandicci

Comune di circa 50mila abitanti, Scandicci sorge nell’area collinare ad ovest di Firenze e si estende dal fiume Arno sino alla valle del fiume Pesa. Il grande processo di urbanizzazione che caratterizzò quest’area nel corso degli anni Sessanta, portò il territorio di Scandicci ad estendesi sino alla periferia fiorentina, il che ebbe come conseguenza un forte rafforzamento, tanto economico quanto industriale, di questo territorio. Oggi Scandicci si distingue soprattutto per essere un moderno centro abitato e turistico, circondato dal verde dei parchi e delle colline e caratterizzato dalla presenza di opere artistiche e architettoniche di grande bellezza.
I primi insediamenti umani in questa zona si ebbero nel periodo romano, sebbene i primi documenti ufficiali relativi al comune di Scandicci risalgono al 1774, quando la riforma leopoldina istituì la Comunità di Casellina e Torri, l’antico nome di Scandicci, che andò ad occupare e ad inglobare un numero crescente di piccole località. Negli anni successivi questa cittadina venne ampliata sino a ricomprendere i territori di Cintoia, Marignolle e parte di Soffiano, conoscendo in poco meno di dieci anni una forte ondata migratoria che fece triplicare la sua popolazione. Il risultato fu una crescita notevole del centro urbano che appare oggi come un mix suggestivo di stili e di influenze diverse.

Da vedere

La visita alla città di Scandicci deve avere inizio da quella che senza dubbio è la sua più rilevante testimonianza architettonica, vale a dire il Castello dell’Acciaiolo, un complesso monumentale costituito da una villa con annessi giardino e parco di grande imponenza. Secondo fonti storiche il Castello dell’Acciaiolo esisteva già nel XIV secolo quando l’area sul quale sorge apparteneva alla famiglia Rucellai, uno dei casati fiorentini più importanti del tempo. A quel tempo il Castello era denominato Calcherelli e le sue funzioni erano essenzialmente militari; nei secoli successivi diventò di proprietà di famiglie e casati diversi arricchendosi molto dal punto di vista architettonico sebbene l’antica struttura trecentesca sia stata conservata pressoché inalterata.
Tra gli edifici religiosi i più importanti e conosciuti sono la Chiesa di Santa Maria a Greve e la Chiesa di San Bartolo in Tufo che, nonostante i molti rifacimenti, sono riuscite a portare sino ai giorni nostri importanti testimonianze artistiche come la tavola trecentesca raffigurante la Madonna col Bambino di Giovanni da Milano. Sul colle di Scandicci è poi possibile ammirare la Chiesa di San Martino risalente al 987 e il bel complesso di Villa Passerini con l’annesso ex-Istituto agrario, mentre in prossimità delle Bagnese ci si imbatte nella Chiesa di San Giusto a Signano del XIII secolo e, poco lontano, nella Pieve di Sant’Alessandro a Gigoli dell’XI secolo.
Ben 50 sono poi i siti archeologici, tra i quali il più importante è quello di Poggiarello dove sono stati recuperati numerosi reperti di grande rilevanza storica e documentale. Ma la storia di Scandicci è fortemente legata alla Badia del Settimo, un importante edificio religioso che condusse alla bonifica delle aree circostanti ed ebbe un ruolo centrale nell’espletamento delle funzioni pubbliche dello Stato fiorentino.
Oggi il comune di Scandicci si presenta come un moderno centro circondati da parchi, boschi e rigogliose colline, dove la natura si è conservata intatta e dove è possibile imbattersi in numerose testimonianze che arricchiscono e rendono ancora più variegato il suo territorio.

Foto di Scandicci

fotogalleryfotogalleryfotogalleryfotogallery
Powered by

Località nella stessa regione

Strutture in rilievo

Agriturismo Il Poderaccio
Agriturismo Scandicci

Hotel i Cedri
Hotel tre stelle Scandicci

Tenuta Le Viste
Casa vacanze Scandicci